Eritritolo

Uno stile di vita errato, un pericolo per noi

lunedì 27 maggio 2013

Uno stile di vita errato, un pericolo per noi

L’obesità, condizione medica in cui il grasso corporeo in eccesso si viene ad accumulare, può comportare gravi conseguenze nell’organismo, con l’effetto di una riduzione dell’aspettativa di vita e di un aumento di problemi di salute. Un modo per capire se si è a rischio obesità c’è. Bisogna calcolare l’IMC, indice di massa corporea. Questo valore mette a confronto peso e altezza andando ad impostare il valore pari a 30 kg/m2 , superato il quale si viene considerati obesi. Ciò che rende pericoloso questo “stile di vita” è il fatto che esso sia strettamente collegato ad altre malattie, di carattere cardiocircolatorio, a carico del sistema osteo-articolare e ictus. Ma più che patologia, essa può essere identificata come scarsa informazione riguardo alla giusta alimentazione e all’importanza dell’attività fisica. Vi sono prove scientifiche che testimoniano che l’obesità venga riconosciuta come patologia multifattoriale e che questo particolare tipo derivi dal fatto che ci sono persone che ingrassano, nonostante mangino poco, a causa del metabolismo lento. Generalmente avviene perchè hanno una spesa energetica maggiore rispetto ai magri, a causa dell’energia necessaria per mantenere una massa maggiore del corpo. Un modo, anzi più modi, per risolvere il problema ci sono. Si parte da una corretta alimentazione e da attività fisica costante ad un aspetto più psicologico, che può avvenire tramite cure e farmaci anti-obesità che riducono l’appetito. Infine l’”ultima spiaggia” di molte persone che non riescono in nessun modo a perdere peso è l’intervento chirurgico, tramite il quale viene inserito un palloncino intra-gastrico che riesce a ridurre le dimensioni dello stomaco o chirurgia gastro-restrittiva che da un senso di sazietà precoce al paziente. Le basi per combatterla ci sono, la prima cosa che serve sempre è una grande forza di volontà e la consapevolezza di non voler buttare via la propria salute.

I nostri prodotti

Ricerca i nostri attivi

Parliamo di...

La proteina del pisello.

La proteina del pisello.

AVG presenta una valida alternativa per chi non vuole assumere proteine animali, la proteina del pisello. Una proteina ricca di arginina, gluttammina e lisina.

Leggi
Speciale: Attività fisica.

Speciale: Attività fisica.

La pratica sportiva, a qualunque livello essa sia praticata, esige però dall'organismo un impegno supplementare che porta a maggiori esigenze di nutrienti. Per questo alcuni sportivi integrano all’esercizio l’assunzione di integratori proteici. Tra le numerose opzioni, AVG presenta due proteine di origine vegetale e totalmente naturali: la proteina dell’avena e la proteina del pisello.

Leggi
è una divisione di AVG s.r.l. | P.IVA 03535230969 | REA MI 1682944 | cap. soc. i.v. € 10.000,00 | © Copyright 2009-2014 AVG s.r.l. tutti i diritti riservati | Privacy - Cookie Policy