Eritritolo

Perché abbandoniamo la nostra preziosa Dieta Mediterranea?

mercoledì 1 ottobre 2014

Perché abbandoniamo la nostra preziosa Dieta Mediterranea?

Purtroppo, dall’inizio del 2007, molte famiglie sono state costrette ad abbandonare questo partimonio tutto italiano. Diversi studi confermano che una delle cause sia la crisi economica che da qualche anno accompagna i paesi dell’area mediterranea. Infatti quello che precedentemente era un regime alimentare delle popolazioni più povere meridionali, ora risulta abbandonato proprio da chi ha redditi più bassi. Basti solo pensare che oggi pesce, frutta e verdure freschi o surgelati (caposaldi della dieta mediterranea) costano, specie in città, più di un cibo “spazzatura” o in scatola, senza dimenticare la velocità di preparazione che queste ultime “specialità” offrono. Questo comporta senz’altro un aumento dell’obesità: problema considerato dagli studiosi: “una vera e propria epidemia della nostra epoca, anche nei bambini”. Rischiosa per infarti e ictus”. Questo tema è stato portato dalla ricercatrice Maria Benedetta Donati a Venezia lo scorso 18 Settembre, alla decima edizione della Conferenza Mondiale di “The Future of Science”. Toccando anche altri punti rilevanti, come l’effetto che una dieta sana può avere in modo preventivo nei confronti di tumori (soprattutto ormono-dipendenti) e malattie cerebrali come Alzheimer e Parkinson. La Conferenza Mondiale “The Future of Science” è organizzata dalla Fondazione Silvio Tronchetti Provera, Fondazione Giorgio Cini e Fondazione Umberto Veronesi. Quest’ultima, nata nel 2003, ha lo scopo di sostenere la ricerca scientifica attraverso erogazione di borse di ricerca per medici e ricercatori. Progettualità e concretezza, passione ed impegno costante sono le parole d’ordine e l’identità stessa della Fondazione, grazie alle quali si può contribuire a “produrre” salute e benessere per gli altri. Marco Bianchi, diplomato in Tecnico di Ricerca Biochimica, è divulgatore e consulente scientifico per la Fondazione Umberto Veronesi. È cuoco per vocazione e la sua filosofia è cucinare bene e soprattutto sano. Cliccate su questo link e prendete spunto di qualche sua ricetta. Chissà se riuscirà anche ad essere fautore ad un ritorno alla cara, vecchia Dieta Mediterranea. http://bello-buono-d.blogautore.repubblica.it Un altro chef con molta attenzione ai cibi salutari è Marc Hari: chef dell’azienda Colin Ingredients con un suo bagaglio di stelle Michelin è pronto a farci degustare piatti deliziosi in pochi minuti usando ingredienti semplici e materie prime di Colin Ingredients.

Scopri di più!

I nostri prodotti

Ricerca i nostri attivi

Parliamo di...

La proteina del pisello.

La proteina del pisello.

AVG presenta una valida alternativa per chi non vuole assumere proteine animali, la proteina del pisello. Una proteina ricca di arginina, gluttammina e lisina.

Leggi
Speciale: Attività fisica.

Speciale: Attività fisica.

La pratica sportiva, a qualunque livello essa sia praticata, esige però dall'organismo un impegno supplementare che porta a maggiori esigenze di nutrienti. Per questo alcuni sportivi integrano all’esercizio l’assunzione di integratori proteici. Tra le numerose opzioni, AVG presenta due proteine di origine vegetale e totalmente naturali: la proteina dell’avena e la proteina del pisello.

Leggi
è una divisione di AVG s.r.l. | P.IVA 03535230969 | REA MI 1682944 | cap. soc. i.v. € 10.000,00 | © Copyright 2009-2014 AVG s.r.l. tutti i diritti riservati | Privacy